Apple da record ma cancella i dati su iPhone, iPad e Mac


Apple ha archiviato il suo migliore anno di sempre con un quarto trimestre fiscale da record grazie a un aumento dei prezzi degli iPhone e a livelli senza precedenti delle vendite dei suoi servizi e dei dispostivi indossabili (di cui continua a non fornire pero’ dati sul numero di unita’ vendute). Tuttavia il colosso tecnologico ha dato previsioni deludenti per il trimestre in corso, quello che comprende l’importante stagione dello shopping natalizio e nel quale si aspetta un colpo sul fatturato di quasi 2 miliardi di dollari e incertezze macroeconomiche, specialmente nei mercati emergenti dove chiaramente la fiducia non alta come lo era un anno prima. Per questo il titolo ha perso terreno nell’after hours a Wall Street ed ha accelerato ulteriormente al ribasso arrivando a cedere oltre il 7% durante la call con gli analisti.

in quel momento infatti che direttore finanziario del colosso di Cupertino ha annunciato che Apple non pubblicher pi il numero di iPhone, iPad e Mac venduti. La notizia ha spinto la capitalizzazione del colosso tech – che era stato capace di limitare a un solo -3% il calo di ottobre – sotto i mille miliardi di dollari conquistati per la prima volta il due agosto scorso. Chiaramente il mercato teme che la mossa segni l’inizio del declino delle vendite di iPhone e che la strategia basata sul rialzo dei prezzi non basti piu’. Inoltre, la decisione limita la capacita’ degli investitori di capire quali siano le fonti principali di crescita della piu’ grande azienda al mondo per capitalizzazione. I conti Nei tre mesi al 29 settembre i profitti sono saliti del 32% a 14,13 miliardi grazie a un aliquota piu’ bassa resa possibile dalla riforma fiscale approvata in Usa prima del Natale 2017. Gli utili per azione si sono attestati a 2,91 dollari da 2,07 dollari, sopra le stime degli analisti per 2,78 dollari. I ricavi sono aumentati di quasi il 20% a 62,9 miliardi rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, oltre il consenso per 61,5 miliardi e sopra i calcoli dell’azienda.

2 novembre 2018 (modifica il 2 novembre 2018 | 10:49)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *