Allegri, Coppa Italia: «Anche De Sciglio può giocare da centrale»


«Non è scritto da nessuna parte che la Juve sia la mega favorita della Champions come sento dire». C’è la Coppa Italia all’orizzonte e una semifinale da conquistare, ma Massimiliano Allegri prova a stemperare l’attesa della doppia sfida con l’Atletico Madrid: «E’ come se dovessimo aspettare solo il primo giugno per vincere la coppa. E’ da folli pensarlo e si vive la Champions in un modo che non va bene. La coppa è un obiettivo da portare a casa come il campionato, la coppa Italia, la Supercoppa e se saremo bravi e fortunati andremo avanti. Comunque sia, negli ultimi quattro anni la Juve ha giocato due finali negli ultimi quattro anni, non ha fatto male, direi benino». Intanto, caccia alla quinta semifinale di Coppa Italia consecutiva in casa dell’Atalanta, reduce dalla grande rimonta in campionato sulla Roma, che «a livello fisico è una delle poche che riesce a stare al nostro livello e che vorrà vivere una serata straordinaria ed eliminarci». Allegri recupera Pjanic e Khedira e forse Mandzukic e potrebbe anche concedere un turno di riposo a Ronaldo che, ricorda il tecnico, «a parte i gol, a livello di dati fisici sta facendo un’ottima annata: quantità come al Real Madrid, ma più intensità». A sorpresa poi in porta giocherà Szczesny e non Perin.

Emergenza difensiva

Max non si cura dell’emergenza in difesa dovuta all’infortunio di Bonucci: «La buona notizia è che è meno grave del previsto e abbiamo la speranza di riaverlo prima possibile. In ogni caso, gli imprevisti vanno gestiti in totale serenità. Con Caceres, avremo tre centrali a disposizione e anche De Sciglio può giocare al centro». Tradotto: mercato chiuso, non ci sarà un ulteriore innesto, nonostante i sondaggi per Bruno Alves. «Non possiamo stare con otto centrali per paura che si faccia male qualcuno, altrimenti dobbiamo costruire le squadre con centro giocatori…».

29 gennaio 2019 (modifica il 29 gennaio 2019 | 15:16)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *