Allegri: «Caceres non è un ripiego. Pogba? Difficile che torni alla Juve»


«Caceres non è un ripiego, l’ho fortemente voluto». Massimiliano Allegri benedice così l’arrivo del difensore uruguaiano che sostituirà Benatia, diretto in Qatar. «Medhi ha fatto una scelta diversa dalle nostre intenzioni, una scelta di cui sono molto dispiaciuto, e la società l’ha accontentato – spiega il tecnico bianconero -. Abbiamo fatto valutazioni su quelli che erano i profili da portare alla Juve e abbiamo avuto la fortuna che Martin ha accettato. E’ un giocatore affidabile, che conosce l’ambiente e completa un reparto forte E, soprattutto, è un giocatore già pronto. Con questa operazione, il nostro mercato possiamo darlo per concluso». Dopo l’uruguaiano, in estate sarà la volta di un altro ritorno, quello di Pogba? Allegri frena gli entusiasmi: «Credo sia molto difficile torni alla Juve, non mi illudo». Caceres, che sta completando le visite mediche, potrebbe essere già a disposizione per la sfida di coppa Italia di mercoledì prossimo a Bergamo.

La formazione

Intanto, Allegri recupera Cancelo per la trasferta di domani in casa della Lazio. «Partirà dalla panchina, può essere un cambio importante – afferma il tecnico -. Pjanic tornerà lunedì con la squadra mentre Mandzukic e Khedira li riavremo contro il Parma». Max chiede «continuità»contro i biancocelesti: «La squadra di Inzaghi vorrà riuscire nell’impresa di battere per la prima volta in stagione una grande. Finora non c’è riuscita, speriamo non lo faccia domani… – sorride -. Per noi è una gara importante per dare continuità perché mancano ancora tante vittorie per lo scudetto».

26 gennaio 2019 (modifica il 26 gennaio 2019 | 14:16)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *