Allan spinge per andare al Psg, ma il Napoli chiede 120 milioni


A una settimana dalla chiusura del mercato, i botti sono a Napoli. Capodanno è terminato da un pezzo, ma è il Psg con la sua offerta da 100 milioni per Allan a seminare il panico a Castelvolturno. Riassunto delle puntate precedenti: il centrocampista brasiliano, lusingato dalla possibilità di percepire un ingaggio da 8 milioni annui, spinge per trasferirsi a Parigi, vincere la Ligue 1 e competere per la Champions. Ieri si è limitato a un allenamento differenziato lasciando il centro sportivo con il suo procuratore, Juan Manuel Agnelli, sbarcato in città. È rientrato in Italia anche Aurelio De Laurentiis che martedì ha assistito nella Ville Lumière alla sfilata di Armani con Nasser Al Khelaifi, presidente del club parigino. «Offerte per Allan non ne ho ricevute, i due club parlano spesso per valutare eventuali occasioni di mercato, siamo amici» ha dichiarato il patron dei partenopei a Rmc Sport, ricordando evidentemente di aver già ceduto in passato ai francesi Lavezzi per 38 milioni e Cavani per 65. «Vedremo se ci saranno le giuste opportunità» ha concluso ADL sibillino. In realtà il Napoli alza il tiro e chiede ora 120 milioni per la cessione del giocatore 28enne. Non è escluso che nell’operazione sia compresa la sponsorizzazione della Qatar Airways che potrebbe dunque legarsi agli azzurri. Ancelotti attende in silenzio l’evoluzione della trattativa, mentre Giuntoli per cautelarsi dall’eventuale partenza blocca Pablo Fornals del Villarreal che costa intorno ai 30 milioni.

In Francia resta anche Mario Balotelli che ieri sui social ha postato la foto che lo ritrae sorridente a Marsiglia, next stop della sua carriera calcistica. Ha firmato un contratto di sei mesi e vestirà la maglia numero 9. «Conosco il pubblico di questa squadra, è molto esigente. Spero di renderlo felice quando inizierò a giocare. Fisicamente sto bene ma ho bisogno di ritrovare il ritmo degli allenamenti in gruppo e pure della partita».

Sulla stessa costa, il presidente Preziosi dopo aver incassato in un giorno 80 milioni fra la cessione di Piatek al Milan e quella di Romero alla Juve (che resterà comunque in prestito a Genova per 6 o 18 mesi) si aggiudica Sturaro, aspetta per domani Sanabria per le visite mediche e oggi incontra Ramadani per Pjaca.

23 gennaio 2019 (modifica il 23 gennaio 2019 | 22:45)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *