Addio rapine in banca, in cinque anni sono calate del 70%


Potremmo definirlo il giusto premio agli investimenti in sicurezza effettuati dalle banche italiane. Che tra il 2013 e il 2017, rileva l’Abi (l’Associazione di rappresentanza degli istituti bancari), hanno speso oltre 3 miliardi di euro, pari a una media di 645 milioni all’anno per la sicurezza. Nel periodo in considerazione le rapine allo sportello denunciate all’Autorit giudiziaria sono diminuite del 70%. L’andamento positivo ha caratterizzato anche altri comparti maggiormente esposti al fenomeno, segnalando come gli investimenti in sicurezza stiano crescendo per tutelare l’incolumit di dipendenti, clienti e risparmiatori.

Secondo l’ultimo rapporto sulla criminalit predatoria, nei cinque anni analizzati il calo stato pari al 46% negli uffici postali e in farmacia, al 42% ai distributori di carburante, al 34% negli esercizi commerciali, al 31% negli esercizi pubblici e al 28% in tabaccheria. L’indagine stata messo a punto dall’Abi, in collaborazione con la direzione Centrale della Polizia criminale del Dipartimento di pubblica sicurezza del ministero dell’Interno, e con la partecipazione di Confcommercio-Imprese per l’Italia, la Federazione Italiana Tabaccai, Federdistribuzione, Federfarma, Poste italiane e Unione petrolifera.

5 gennaio 2019 (modifica il 5 gennaio 2019 | 21:09)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *