A1 Femminile, sabato si chiude il girone d’andata –


ROMA- L’ultima partita dell’anno solare coincide con l’ultima giornata del girone di andata della Samsung Volley Cup di Serie A1 Femminile. Sabato sera, alle 20.30, tutti in campo per gli obiettivi di metà stagione. Se il primo posto – e il titolo di Campione d’Inverno – è già stato assegnato alla Igor Gorgonzola Novara, in vetta con 4 punti di vantaggio sulle più immediate inseguitrici, dietro la classifica è fluida e pressoché nessuno conosce il proprio destino. Il termine del girone di andata significa, come da tradizione, qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia per le prime 8 della classifica: in sei hanno già staccato il pass, anche se nessuna squadra sa in realtà quale abbinamento le spetterà, mentre è battaglia a quattro per gli ultimi due posti.

Il Bisonte Firenze, prima delle quattro, è anche l’unica che non potrà farsi valere sul campo, dovendo osservare il turno di riposo. Le toscane di Gianni Caprara occupano la settima posizione con 16 punti, uno in più dell’accoppiata formata da Zanetti Bergamo e Banca Valsabbina Millenium Brescia. Le orobiche saranno di scena alla Pala Agnelli per affrontare la Saugella Team Monza, che nelle ultime partite ha alzato l’asticella, inanellando tre successi consecutivi. Le rossoblù di Matteo Bertini, da un mese a questa parte hanno anch’esse cambiato marcia e paiono in grado di battagliare con chiunque:

« Dovremo affrontare Bergamo con il giusto approccio – chiarisce Serena Ortolani, capitana delle brianzole -. Sul loro campo non è mai facile ed in questo momento la Zanetti, dopo una fase iniziale altalenante, ha trovato le giuste misure. Contro Scandicci hanno giocato una grande partita, esprimendo una bella pallavolo. Vogliamo scendere in campo con la testa giusta, pronte a dare il massimo, perché non sarà semplice. Abbiamo avuto qualche alto e basso durante questa prima parte di stagione, ma sono comunque soddisfatta della mia squadra. Stiamo cercando di lavorare ancora meglio per affrontare con maggiore costanza e qualità il girone di ritorno ».

Le leonesse, reduci dalla fantastica affermazione del PalaVerde di Treviso, ospiteranno la Savino Del Bene Scandicci seconda in classifica.

« Sicuramente è stata una serata di grandi soddisfazioni e credo che tutti noi ci ricorderemo questo match per molto tempo – le parole di Miriana Manig, palleggiatrice friulana della Millenium -. Sabato senz’altro c’è la voglia di stupire il nostro pubblico nuovamente e di fare bene, sopratutto avendo la carica della vittoria contro l’Imoco. Giocando di squadra come nella scorsa partita, dobbiamo cercare di difendere il nostro fortino in modo da coinvolgere sempre più spettatori al PalaGeorge, con la consapevolezza di avere le carte in regola per mettere in difficoltà anche le big ». 

« E’ una partita in linea con quelle degli ultimi tempi, sono squadre che giocano alla morte e quindi contro di noi scenderanno in campo con la grinta visto che giocano anche in casa – le parole di Carlo Parisi -. Da parte nostra abbiamo la voglia di fare un’altra buona gara e dobbiamo solo sapere come approcciarla sapendo chi avremo di fronte. Giocheremo contro una squadra garibaldina, aggressiva e che difende tanto. Noi dobbiamo avere tanta pazienza come l’abbiamo avuta in altre occasioni, sopportare le situazioni difficoltà ma rimanere sempre in partita ed essere pronti ad esprimere tutte le nostre potenzialità ».

Speranze di rientrare tra le otto le ha anche la Bosca S.Bernardo Cuneo: con 12 punti, però, non solo è necessario vincere 3-0 o 3-1 sul campo del Club Italia Crai, ma sperare anche che le due lombarde non facciano punti.

« La gara di Santo Stefano è stata stupenda – dichiara Anna Kaczmar, palleggiatrice di Cuneo riferendosi all’incredibile 3-2 su Novara -, si sentiva la presenza in campo del settimo giocatore: un pubblico fantastico, caloroso e rispettoso. Ora dobbiamo continuare questo momento positivo: la pallavolo è così, siamo passate dalla negativa prestazione di Filottrano alle belle vittorie con Scandicci e Novara. Abbiamo capito le nostre potenzialità ma non dobbiamo lasciarci trasportare dall’entusiasmo. Le ragazze del Club Italia sono giovani e stanno crescendo bene sia dal punto di vista fisico che tecnico, hanno un buon opposto e due bande che attaccano forte: dobbiamo essere aggressive sin dall’inizio, sottovalutare le rivali sarebbe un grave errore ». 

« Cuneo è una squadra che vale più del posto in classifica che occupa attualmente – analizza Massimo Bellano, coach delle azzurrine -. Le vittorie che hanno ottenuto con Scandicci e Novara confermano il fatto che si tratta di una formazione di grande qualità. Di sicuro Cuneo è una squadra in crescita, con buoni equilibri, un opposto di grande spessore e, come Brescia, è una delle formazioni che difende di più in questo campionato. Se riusciremo a mixare al meglio la fase di cambio palla come abbiamo fatto a Chieri e quella di muro difesa come con Casalmaggiore potrebbe venir fuori una partita davvero interessante ».

Interessanti anche gli altri tre match di giornata: la Igor Gorgonzola Novara, reduce dal primo ko in Campionato a Cuneo, testerà le ambizioni di una Pomì Casalmaggiore sempre ai piani alti in questa prima parte di stagione. 

« Dopo la sconfitta di Cuneo, maturata dopo una grande rimonta, ci siamo rimboccate le maniche e siamo tornate in palestra a lavorare per preparare il prossimo match, anche perché abbiamo la possibilità di tornare subito in campo e di provare a riprendere il filo interrotto a Cuneo – racconta Cristina Chirichella -. Dopo tre trasferte torneremo a giocare in casa e questo sicuramente è un fattore positivo, starà a noi, contro un avversario di primissimo livello, fare di tutto per chiudere al meglio questo 2018 sotto rete ».

Le rosa di Marco Gaspari con Busto hanno offerto una prova di maturità e vorrebbero ripetersi sul campo che riporta alla mente la conquista dello Scudetto 2015:

« Quella contro Novara sarà una partita difficilissima – afferma capitan Valentina Arrighetti – perché ci troviamo davanti ad una squadra molto molto forte. La nostra attenzione si dovrà rivolgere su tutta la squadra e non solo su Egonu, è fatta da tante giocatrici molto forti sulle quali dobbiamo lavorare bene tecnicamente e tatticamente. Dobbiamo giocare tranquille la nostra pallavolo ». 

Ricco pre-partita al PalaIgor: premiate Paola Egonu, vincitrice del Premio ‘Arnaldo Eynard’ come migliore Under 20 della scorsa stagione, Yamila Nizetich, migliore ricezione 2017-18 (con Pesaro), e il Club per i successi in Coppa Italia e Supercoppa sempre nella scorsa stagione. Prima del match, inoltre, tornerà il “Teddy bear toss”: l’iniziativa prevede che, a un momento prestabilito, gli spettatori presenti alla partita lancino in campo un pupazzo di peluche. Tutti i pupazzi saranno quindi raccolti e messi da parte per essere donati, nel corso dei giorni successivi, al reparto di pediatria dell’Ospedale Maggiore di Novara.

Unet E-Work Busto Arsizio e l’Imoco Volley Conegliano in campo con l’obiettivo comune di vincere per assicurarsi una delle prime quattro posizioni in classifica, che garantiscono il ritorno dei quarti di Coppa Italia in casa. Entrambe peraltro sono reduci da una sconfitta: le farfalle, che avevano sfiorato proprio al PalaYamamay il successo su Novara, sono cadute a Cremona; le pantere sono scivolate al PalaVerde contro Brescia. 

« Non siamo in una situazione facile– rileva Daniele Santarelli, coach dell’Imoco -, ma abbiamo le forze per uscirne anche se in questo momento abbiamo tante complicazioni e assenze che ci impediscono di lavorare bene. L’altro giorno con Brescia abbiamo giocato una partita insufficiente specie in attacco, dove non siamo riusciti a mostrare la nostra qualità con tanti terminali spuntati. Giochiamo a Busto una partita importante, non per la classifica perché in questo momento non è il piazzamento che conta, ma per tornare a mostrare il nostro gioco e dobbiamo lavorare duro per risolvere i nostri problemi. Se funzioniamo bene tutte insieme siamo una squadra forte, se qualcosa invece non va soffriamo ».

Uno spareggio, infine, è quello tra Lardini Filottrano e Reale Mutua Fenera Chieri: rispettivamente terzultima e penultima, le due formazioni si disputano un ‘pezzetto di salvezza’. 

« Quando manca ancora mezzo campionato non si può parlare di gara fondamentale – ammette l’allenatore della Lardini, Filippo Schiavo –, ma è sicuramente un match importante considerata l’alta posta in palio, nel quale abbiamo l’obbligo di far bene perché è nelle nostre possibilità. A differenza delle ultime gare, abbiamo di fronte un’avversaria con cui possiamo giocare alla pari, a patto di essere concreti nei momenti decisivi, cosa che in alcune partite non ci è riuscita. Abbiamo la pressione di giocare in casa una partita importante per noi, ma come del resto lo è anche per Chieri, una squadra che sta giocando una buona pallavolo e che nelle ultime giornate ha iniziato a raccogliere punti. Non ci è riuscito di muovere la classifica nelle ultime giornate, ma vogliamo farlo ora, per chiudere bene il girone di andata e tenere a distanza chi ci sta dietro ».
 

IL PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 13a GIORNATA-

Sabato 29 dicembre, ore 20.30

Igor Gorgonzola Novara – Pomì Casalmaggiore  Arbitri: Frapiccini-Cerra 

Unet E-Work Busto Arsizio – Imoco Volley Conegliano  Arbitri: Goitre-Piperata 

Zanetti Bergamo – Saugella Team Monza  Arbitri: Cappello-Tanasi   

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Savino Del Bene Scandicci  Arbitri: Lot-Pozzato 

Lardini Filottrano – Reale Mutua Fenera Chieri  Arbitri: Zingaro-Gasparro 

Club Italia Crai – Bosca S.Bernardo Cuneo  Arbitri: La Micela-Piana 

Riposa: Il Bisonte Firenze  

LA CLASSIFICA-

Igor Gorgonzola Novara 29; Savino Del Bene Scandicci 25; Imoco Volley Conegliano 25; Unet E-Work Busto Arsizio 24; Pomì Casalmaggiore 23; Saugella Team Monza 20; Il Bisonte Firenze* 16; Banca Valsabbina Millenium Brescia 15; Zanetti Bergamo 15; Bosca San Bernardo Cuneo 12; Lardini Filottrano 6; Reale Mutua Fenera Chieri 4; Club Italia Crai 2.
* una partita in più


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *