26 punti a New York. Crisi Boston, Spurs ok –


ROMADanilo Gallinari è sempre più il giocatore decisivo dei Los Angeles Clippers. L’azzurro torna a New York per sfidare la sua prima squadra NBA, i Knicks, e trascina i suoi compagni alla decima vittoria nelle ultime 11 gare. I Clippers salgono al quinto posto a ovest provvisorio, mentre Gallinari firma la sua nona gara in fila con almeno 20 punti a referto. 5/16 dal campo, 3/10 dall’arco e un chirurgico 13/14 dalla lunetta per 26 punti totali. I Knicks perdono al Madison Square Garden 113-124.  

SPETTACOLO ALDRIDGE – LaMarcus Aldridge manda in crisi Boston: con una partita da 48 punti, 13 rimbalzi e 6 assist, il lungo della franchigia texana stende i Celtics, che restano nello spogliatoio oltre mezz’ora al termine della partita per un “team meeting”. 20/31 per l’ex Portland, inarrestabile. 16 punti e 11 assist per DeMar DeRozan, mentre Marco Belinelli chiude con solo 5 punti e 4 rimbalzi, con solo un tentativo su sei tiri dalla lunga distanza che va a segno. Risultato finale: 96-115. 

BUZZER BEATER LAMB – Jeremy Lamb scrive la storia: per battere Toronto, Charlotte deve appellarsi alla fortuna e agli Dei del basket: un canestro a tempo scaduto da dietro centrocampo permette agli Hornets di vincere in casa dei Raptors e continuare a sperare in un posto ai play off, in questo momento distante due partite. Kawhi Leonard firma il sorpasso per i canadesi nell’ultimo minuto, poi stoppa Walker e sbaglia il canestro della vittoria a 6’’ dal termine. La palla finisce tra le mani di Jeremy Lamb che spara un campanile da 14 metri e mezzo: tabellata vincente e vittoria Hornets. Secondo canestro della vittoria da oltre metà campo negli ultimi vent’anni per il 114-115 finale. 

CROLLO DENVER – Gli Indiana Pacers rialzano la testa dopo quattro ko consecutivi e lo fanno battendo una delle migliori squadre dell’NBA: i Denver NuggetsBojan Bogdanovic firma 35 punti con 13/16 dal campo, 5/6 dall’arco e sei rimbalzi, mentre Jokic e compagni non entrano mai in partita: si salva solo il serbo con 19 punti, 11 rimbalzi e 8 assist. Una sconfitta troppo pesante per Denver, che accumula uno svantaggio di oltre 40 punti nel finale: 124-88 

SORRISO GOLDEN STATE – Gli Splash Brothers firmano 50 punti: 26 per Steph Curry, 24 per Klay Thompson e i Warriors tornano a vincere dopo la brutta sconfitta contro Dallas. A Detroit non bastano i i 24 punti di Blake Griffin e i 20 di Luke Kennard. A far compagnia agli Splash Brothers c’è anche Kevin Durant, autore di 14 punti e 11 assist. 121-114 il risultato finale. 

SEMPRE LEBRON – Dopo cinque sconfitte consecutive tornano a vincere i Los Angeles Lakers, merito del solito LeBron James e della tripla doppia messa a referto dal Re: 29 punti, 11 rimbalzi e 11 assist per una vittoria che non vale più nulla in chiave play off, ma che permette ai californiani di cercare quantomeno di chiudere degnamente la regular season. 

TUTTI I RISULTATI – Boston Celtics-San Antonio Spurs 96-115, New York Knicks-L.A. Clippers 113-124, Milwaukee Bucks-Cleveland Cavaliers 127-105, Toronto Raptors-Charlotte Hornets 114-115, Indiana Pacers-Denver Nuggets 124-88, Golden State Warriors-Detroit Pistons 121-114, New Orleans Pelicans-Houston Rockets 90-113, Los Angeles Lakers-Sacramento Kings 111-106. 


https://www.youchannel.org/feed/

Cerchi un autonoleggio ?

Scegli ora: Autonoleggio Economico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *